May 22, 2022 Last Updated 6:10 PM, May 19, 2022
Domenico Ciancio

Domenico Ciancio

Un incompreso lucano, italiano, europeo. Della mia passione, la comunicazione, ne provo a fare il mio mestiere. Con i proventi della mia prima passione alimento le mie tante altre passioni: viaggiare, leggere, ascoltare musica, golf, formula 1, mangiare e sorridere con le persone che amo e che incontro nella mia vita.

Filippo Ungaro, capo comunicazione Save the Children

Donare un sorriso e delle opportunità ai bimbi di tutto il mondo è alla base dell’attività di Save the Children, una delle più grandi Organizzazioni internazionali indipendenti attiva in 125 paesi in tutto il mondo, creata il 19 maggio 1919. È una Organizzazione Non Governativa (ONG) con status consultivo presso il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite. Tantissimi i progetti realizzati nel corso degli anni grazie anche alla solidarietà e alla sensibilizzazione che i volontari di Save the Children “instillano” nella nostra società.

Etichettato sotto

Cultura, Hygge e design di alta qualità

Il filo che unisce l’Italia e la Danimarca

 Se è vero che la felicità è dentro ognuno di noi e che dobbiamo essere noi i veri artefici della nostra felicità, è anche vero che una qualità della vita più alta, può indubbiamente contribuire al sorriso e alla serenità di ogni essere umano. Infatti, ci sono paesi che, pur facendo parte del vecchio continente, gli abitanti risultano essere tra i più felici al mondo, almeno secondo il World Happiness Report (pubblicazione del Sustainable Development Solutions Network) che, ormai da 9 anni, misura la soddisfazione dei cittadini a partire da vari criteri. La Danimarca è uno dei primi tre paesi in cui gli abitanti risultano essere felici, scardinando, di fatto, il canone del paese freddo e buio. Non a caso, su internet spopolano ricerche legate al metodo “Hygge” che, se pur difficile da far comprendere, può tradursi in “calore”, “intimità”. Potremmo dire un ambiente accogliente per sé e per gli altri perché oramai è risaputo: se la felicità è da ricercare in ognuno di noi è altrettanto vero che bisogna condividerla con gli altri, fosse solo per creare un mondo migliore.  La Danimarca, però, è anche uno dei paesi ancora poco conosciuto, almeno per molti italiani. Abbiamo allora voluto saperne di più e per questo abbiamo intervistato sua eccellenza, l’Ambasciatore di Danimarca in Italia, Anders Carsten Damsgaard.

Etichettato sotto

È proprio vero. Non si muore mai per davvero se si lascia in dono qualcosa di sé agli altri.  Salvatore Accolla, sarebbe un siracusano come tanti, se non fosse che, a farlo uscire fuori dai canoni del cittadino medio, è il suo estro, la sua arte, così come la sua umanità, almeno stante ai racconti di quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo, nel suo angolo di corso Matteotti, dove amava sedersi per dipingere e vendere i suoi quadri insieme al suo inseparabile cane Righel. Corso Matteotti, nel quartiere di Ortigia, la parte più antica della splendida città di Siracusa, che si candida a diventare una delle città più sostenibili del mediterraneo. Questa, però, è un’altra storia…

Etichettato sotto

Sarà in mostra fino al 6 gennaio, nella splendida cornice di palazzo Lacava, nel cuore di Corleto Perticara, piccolo centro del Sauro in provincia di Potenza, la mostra presepiale organizzata dalla locale proloco.

La mostra dell’arte presepiale nasce alla luce dei festeggiamenti che si terranno nel 2023 a Greccio, cittadina laziale in provincia di Rieti, in occasione dell’ottavo centenario del suo presepe.

Un gemellaggio, dunque, che vede protagonisti non solo il piccolo centro del Sauro e Greccio ma anche Giffoni Vallepiana, in provincia di Salerno, impegnata da 26 anni nell’allestimento di una mostra presepiale internazionale.

Da Corleto, dunque, un presepe di più comunità associate dalla passione e dall’arte per la tradizione presepiale. Dalla Basilicata alla Campania, dalla Puglia al Lazio fino all’Umbria.  Lo scenario della mostra è quello delle tre sale dell’antico palazzo di Pietro Lacava, avvocato e deputato lucano del Regno d’Italia, aperto dopo cinquanta anni appositamente per una mostra la cui scenografia è di altri tempi. 

Etichettato sotto

Ci sono attese che durano una vita e altre che vengono spezzate in pochi minuti. Occorrono ben nove mesi di attesa, dal concepimento al giorno del parto. Nove lunghi mesi in cui il tempo dell’attesa è costellato da speranze, da sensazioni, da malesseri, da preoccupazioni, da gioie, da condivisioni. Da quei sentimenti dell’attesa che ci accompagnano in ogni istante del nostro agire quotidiano. “Cos’è l’attesa?”, si sono chiesti i più grandi filosofi e mistici di ogni religione. Che sia il silenzioso ed irruento scorrere dei momenti che scandiscono la vita di ognuno di noi, dalla nascita e fino al giorno della morte? Che sia l’attesa degli abbracci, delle parole non dette e di quelle non ascoltate? Del perdono non chiesto e/o non avuto? O più semplicemente la percezione che ognuno di noi ha del proprio tempo?

Etichettato sotto

Numero 100

 

Puoi acquistare la copia

cartacea di Goccedautore.it

presso il circolo Culturale di Gocce d'autore

n100

copertina

Cercaci su Facebook

Gli ultimi articoli

s l1600