Apr 24, 2024 Last Updated 9:23 AM, Dec 12, 2023

Pietro Basentini e la sua arte, una mostra a ricordarlo

Pubblicato in Eventi
Letto 1355 volte

"Pietro Basentini e la sua arte" è il titolo della mostra retrospettiva organizzata dal Circolo culturale Gocce d'Autore per volere della famiglia, in programma dal 10 al 17 dicembre p.v. Un evento che vuole ricordare la figura e l'opera di uno degli artisti più completi e prolifici della Basilicata. Basentini, infatti, non fu solo musicista cultore della canzone popolare lucana che portò la sua voce nei teatri di tutt’Italia e in Europa. Fu anche conduttore e ospite di trasmissioni televisive Rai e sui canali di Radio Uno e Radio Due, autore di spettacoli, della commedia musicale La breve illusione scritta in occasione del Bicentenario della Repubblica Napoletana, per la quale vinse il primo premio al concorso bandito dalla Regione Basilicata. Come ricercatore nel 1964 pubblicò con Aldo La Capra L’assenza imposta con il Gruppo Editori-Napoli, mentre nel 1986 con Irene Grenci diede alle stampe La canzone popolare e civile in Basilicata con la presentazione di Cosimo Damiano Fonseca. Prese parte anche a concerti lirici come voce recitante. Il suo ultimo recital portato in giro - Cant, canzon, e cunt’ - propose, attraverso le canzoni popolari del sud, la storia del nostro Risorgimento vista dai vinti e mai raccontata sui libri di scuola.

 

Il suo impegno nell’arte riprese con rinnovato vigore negli anni 2000, a distanza di quarant’anni dalla sua prima personale avvenuta negli anni '60 al Gran Caffè Italia. Da allora la sua attività artistica ed espositiva non ha conosciuto battute d’arresto. E le opere in esposizione a Gocce d’Autore forniscono una sintesi del percorso artistico del poliedrico Basentini. «L’artista è un veggente – amava dire - un rivoluzionario, un profeta, giacché l’artista è un anticipatore di mode e costumi, che vive nel mondo, ma lo contempla con gli occhi di chi sembra trovarsi a metri da distanza da terra».

All'inaugurazione prenderanno parte l'attore Dino Becagli, con la declamazione di alcuni brani tratti dai canti popolari, e la professoressa Anna Rivelli, con un intervento sulla pittura di Pietro Basentini. Presenta e introduce Eva Bonitatibus.

La chiusura della mostra vedrà la partecipazione di Nicola Fiore che eseguirà alcuni brani del repertorio popolare di Basentini.

L'esposizione sarà aperta tutti i giorni dalle 18,30 alle 20,30 nella sede del Circolo culturale Gocce d'Autore in via C. Pisacane, 5 a Potenza.

Eva Bonitatibus

Eva Bonitatibus

Giornalista pubblicista

I libri sono la mia perdizione. Amo ascoltare le storie e amo scriverle. Ma il mio sguardo curioso si rivolge ovunque, purché attinga bellezza e raffinatezza.

La musica è il mio alveo, l’arte la mia prospettiva, la danza il mio riferimento. Inguaribile sognatrice, penso ancora che arriverà un domani…

Commenti