Feb 24, 2024 Last Updated 9:23 AM, Dec 12, 2023

"Secta, un’indagine oscura", il thriller di Antonella Grippo per i tipi di Altrimedia

Pubblicato in Eventi
Letto 827 volte

Sabato 2 dicembre ore 17, Polo bibliotecario via don Minozzi Potenza, presentazione del thriller esoterico Secta, un’indagine oscura di Antonella Grippo.

Interventi di Gildo Claps, fondatore della Fondazione Penelope; Luigi Catalani, direttore della Biblioteca nazionale di Potenza; Marianna Tamburrino, referente Libera Basilicata. Coordina l’evento Eva Bonitatibus, giornalista e presidente del circolo culturale Gocce d’autore.

Sarà presentato a Potenza il thriller esoterico dell’autrice di origini lucane Antonella Grippo Secta, un’indagine oscura liberamente ispirato alla storia di Elisa Claps e ad altri misteri d’Italia.

Elettra Marras Lops antropologa e consulente della Sas, la Squadra anti sette della Polizia di Stato, è stata convocata d'urgenza per risolvere il caso dell'adepta di una setta trovata morta. Ad attenderla a Matera però non c'è solo il cadavere di quella giovane donna ma un labirinto di interessi e potere, un dedalo di simboli iniziatici e luoghi magici in cui Elettra dovrà districarsi tra echi della cronaca recente, giovani donne scomparse e ritrovate morte dopo anni, massoni e mafiosi. La figura della protagonista, la professoressa Marras Lops, è ispirata all'antropologa Cecilia Gatto Trocchi, grande studiosa di sette e nuovi movimenti religiosi, tristemente scomparsa.

Grazie a un ritmo serrato e alla competenza non indifferente sulla storia segreta e i misteri d'Italia di Antonella Grippo, Secta, un'indagine oscura è un viaggio inquietante nel mondo della massoneria deviata e del potere occulto.

Dal romanzo:

Scomparsa. Debora era scomparsa, risucchiata dal nulla da oltre dodici anni. Elettra immaginò lo strazio della madre. Il dolore sottile che serpeggia nel cuore, che si insinua nel corpo, che invade la mente con mille domande. Una su tutte.

E’ ancora viva?

La morte dà almeno la certezza di una tomba, la rassegnazione del buio o della luce, per chi crede. Ma la scomparsa è la via dell’ombra, un surrogato lento della morte, il tempo dell’incertezza e dei dubbi. Una esecuzione rimandata che lacera l’anima.

Nel thriller si riconoscono numerosi passaggi di cronaca più o meno famosi, dal caso di Elisa Claps a quello di Emanuela Orlandi, passando per lo Ior, la lista Pecorelli e la penetrazione massonica in Vaticano: "Naturalmente l'insieme del romanzo è una fiction – spiega l'autrice – ma alcuni fatti riportati sono tratti da libri e giornali. I miei precedenti lavori storici sono stati spesso definiti dei saggi che si leggono come romanzi e, forse, proprio questo mi ha fatto venire voglia di scrivere un romanzo che però ha bisogno di qualche riferimento saggistico e giornalistico, tanto per non smentire le mie origini".

Secta è dedicato alle donne scomparse, vittime di sette e di violenza e all'antropologa Cecilia Gatto Trocchi.

Antonella Grippo, docente di Letteratura italiana, Latino e Storia, ricercatrice e saggista, collabora con riviste e siti on line. Ha pubblicato numerosi saggi storici tra cui : L'avanguardia esoterica (Literalia), Uno Dio e uno Re (Editoriale il giglio) e, in collaborazione con Giovanni Fasanella, i seguenti volumi: I silenzi degli innocenti (Bur Rizzoli), L'orda nera (Bur Rizzoli), 1861 (Sperling & Kupfer, dieci edizioni), Intrighi d'Italia (Sperling & Kupfer), 1915 (Sperling & Kupfer), Italia oscura (Sperling & Kupfer). A marzo 2021 una nuova edizione del fortunato saggio 1861 è stata pubblicata in abbinamento al quotidiano Il giornaleSecta, un'indagine oscura è il suo primo thriller.