Jan 28, 2023 Last Updated 4:01 PM, Jan 27, 2023

Dal paesaggio ideale al pittoresco

Pubblicato in Investire
Letto 397 volte

investire 1

Al Museo Archeologico Provinciale Michele Lacava di Potenza è visitabile la mostra Dal paesaggio ideale al pittoresco della collezione di Camillo d’Errico fino al prossimo mese di ottobre. L’esposizione costituisce la prima ricognizione organica sulla raccolta di paesaggi allestita dal celebre amatore lucano vissuto nella seconda metà del XIX secolo a Palazzo San Gervaso, in provincia di Potenza.

Trentadue opere, databili dal principio del Seicento alla fine dell’Ottocento, restituiscono l’interesse coltivato da Camillo d'Errico verso questo specifico genere di pittura, notoriamente tra i preferiti nei circuiti del collezionismo erudito partenopeo della sua epoca. Dall'ambiente culturale intorno ai fiamminghi e a Salvator Rosa, da Micco Brandi a Luigi e Raffaele Stanziani, le sale del Museo Provinciale ospiteranno la mostra fino al 30 ottobre 2016. Questo allestimento si colloca in una più ampia strategia di valorizzazione dell'intera collezione d'Errico che vede a Matera, nel Museo di Palazzo Lanfranchi, l'esposizione di 118 dipinti nelle tre grandi sale dedicate al collezionismo. In quella centrale hanno trovato sistemazione i quadri che Camillo riteneva fossero stati realizzati da grandi maestri del passato (tra i quali Tiziano, Caravaggio ed il Guercino), posizionati sulle pareti per la prima volta in doppio ordine e secondo le sue stesse “passioni” e convinzioni, ricostruendo la sequenza dei dipinti della "galleria" in Palazzo d'Errico a Palazzo San Gervasio.

A Pompei presso l’Antiquarium degli Scavi, è esposto alla mostra Per grazia ricevuta. La devozione religiosa a Pompei antica e moderna [visitabile fino al 27 novembre 2016] il dipinto la Fuga in Egitto di Filippo Vitali.

A Palazzo San Gervasio nello storico Palazzo d'Errico il 13 luglio è stata inaugurata la rassegna Ospiti in galleria. Sguardi riflessivi e pose al naturale della Collezione di Camillo d'Errico. 29 dipinti che ricostruiscono un itinerario facendo ricorso a numerose tele mai esposte e pensato nella prospettiva di mettere a dialogo alcuni dei capolavori conclamati della quadreria con un gruppo di dipinti meno noti. Tutto questo si è potuto realizzare grazie alla proficua collaborazione del Polo Museale con l'Ente Morale Camillo d'Errico e con il Comune di Palazzo San Gervasio.

A cura della redazione

Altro in questa categoria: Tessere Accademia dell’Arte »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Numero 100

 

Puoi acquistare la copia

cartacea di Goccedautore.it

presso il circolo Culturale di Gocce d'autore

n100

copertina

Cercaci su Facebook

Gli ultimi articoli

Luce Rivoluzionaria

23 Gen 2023 Osservare

Ma il mare è sempre più blu!

23 Gen 2023 Immaginare

Le parole della luce

23 Gen 2023 Editoriale

s l1600