logo2017

Iscriviti alla Newsletter di Gocce D'Autore

Commenta gli Articoli di Gocce!!!

Finalmente puoi commentare gli articoli di Goccedautore.it. Devi semplicemnte registrarti !!!

 
Giovedì, 18 Aprile 2019 13:20

L’agnellino dalle orecchie blu

Scritto da 

racconti 1

C’era una volta un piccolo agnello che piangeva tutto solo nel bosco.

 

Un giorno un signore vedendolo piangere si fermò e gli disse:

«Ciao piccolo agnellino, perché piangi?» e lui rispose «oggi per noi agnellini era il giorno della scelta» e il signore replicò: «il giorno della scelta? Non capisco spiegati meglio» e l’agnellino disse: «ogni anno, a pochi giorni dal Natale, ogni bambino viene in questo bosco a scegliersi l’agnellino da abbracciare per fare dei dolci sogni.»

«E allora?» chiese il signore. L’agnellino, con occhi tristi e pieni di lacrime lo guardò e aggiunse «Sono rimasto solo. Nessun bambino mi ha voluto con sé, dicevano che le mie orecchie blu erano brutte e così nessuno mi ha scelto.»

Detto ciò il piccolo scappò e si nascose in un cespuglio. Si vergognava molto delle sue orecchie. Il signore intanto era rimasto lì fermo a pensare a come poterlo aiutare.

Nel frattempo una cicogna giunse sul prato per riposarsi un po’ e vedere come stava la bimba che aveva nel suo fagotto. Era in volo da anni in cerca dei genitori giusti per questa bambina. Lei era speciale troppo bella e gioiosa per essere lasciata in una famiglia qualsiasi.

La piccola però quel giorno piangeva tanto e la cicogna non sapeva come fare, le aveva provate davvero tutte ma non ci stava nulla da fare, la povera cicogna era disperata.

Il signore si avvicinò per chiedere come potesse aiutare la cicogna. Intanto che i due parlavano la bimba d’improvviso, si zittì e cominciò a fare degli strani versetti. I due si voltarono verso di lei e rimasero sbalorditi davanti allo spettacolo che gli si presentò dinanzi. Era successo che l’agnellino stava tornando dal signore per chiedergli un po’ d’acqua ma sentendo la bimba piangere si fermò dinanzi al fagotto. Non appena la piccola lo vide, guardò le sue orecchie blu e gli fece un gran sorriso tendendo le braccia verso di lui. Così l’agnellino gli si stese affianco per fargliele toccare e iniziarono a giocare.

Dopo poco la bimba si addormentò abbracciata al suo agnellino e lui voltandosi verso i due disse: «ho trovato la mia bambina». Quel piccolo animaletto dalle orecchie blu era per lei la chiave d’accesso al mondo dei sogni.

La cicogna decise così di riprendere il volo e dopo poco posò il fagotto sulla piccola casa di una giovane coppia che non sperava più nel suo arrivo. Quella coppia poteva dare alla bimba e all’agnellino il giusto amore, proprio perché avevano perso la speranza. Così fu. 

Infatti, i due giovani urlarono dalla gioia appena videro il fagotto con la bambina e il suo agnellino da cui la piccola non si separò mai più.

Chiara Albano

e-max.it: your social media marketing partner
Letto 137 volte
Chiara Albano

Studentessa in “scienze filosofiche e della comunicazione” presso “Università degli studi della Basilicata”.

Amo scrivere, leggere e cantare perché queste arti mi permettono di conoscere realtà diverse senza separarmi troppo da chi amo.

Devi effettuare il login per inviare commenti

LOGO B 2 1