logo2017

Commenta gli Articoli di Gocce!!!

Finalmente puoi commentare gli articoli di Goccedautore.it. Devi semplicemnte registrarti !!!

LOGO B 2 1

Martedì, 27 Febbraio 2018 17:17

Zigzagando per l’Italia delle mostre

Scritto da 

osservare 1

Una passeggiata tra le principali mostre in Italia. Vi proponiamo cinque tappe di questo interessante itinerario che attraversa la penisola da nord a sud alla scoperta dei tesori dell’arte custoditi nei musei e palazzi storici delle grandi città.

Partendo da Torino per giungere a Catania, strabilianti sono i capolavori dei grandi pittori e non solo che raccontano la storia dell’arte mondiale. Appuntamenti da mettere in agenda per non perdere l’opportunità di fruire di questi importanti eventi.

Buon viaggio nel mondo dell’arte!

 

Perfumum. I profumi della storia

perfumum

Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica, Sala Atelier

Piazza Castello – Torino

Un intrigante viaggio nel mondo della profumeria attraverso più di 200 oggetti (molti dei quali inediti) appartenenti alle collezioni di Palazzo Madama e prestati da musei e istituzioni torinesi, da realtà nazionali e internazionali come il Musée International de la Parfumerie di Grasse e da collezionisti privati. La mostra, curata da Cristina Maritano, è aperta dal 15 febbraio al 21 maggio 2018. Il percorso espositivo si articola in un excursus storico che parte dal “Mondo Antico” e attraversa il “Medioevo” e l'Età Moderna” per arrivare al “Novecento” e nelle due sezioni “Materie prime, trattati e ricettari” e “Vestire i profumi”, dedicata alla moda di profumare capi d’abbigliamento e accessori invalsa nel Cinquecento nelle corti italiane. Il filo della narrazione si svolge attraverso oreficerie, vetri, porcellane, affiches, trattati scientifici, flaconi antichi e contemporanei e una selezione di etichette e manifesti di case produttrici di profumi dell’Ottocento e del Novecento.

Per info e biglietti collegarsi al sito www.palazzomadamatorino.it

La mostra Picasso. Capolavori dal Museo Picasso di Parigi

Picasso

Palazzo Ducale di Genova

Dal 10 novembre 2017 e fino al 6 maggio 2018 a Genova sono in mostra i capolavori del genio catalano. Più di 50 opere articolate in 9 sale che rappresentano le tappe dell’esperienza artistica del pittore tra i più prolifici. Dagli studi preparatori alle Demoiselles d’Avignon fino alle opere tarde degli anni settanta, la mostra ripercorre più di mezzo secolo di sperimentazioni, documentando l’immensa varietà che caratterizza la pittura di Pablo Picasso. Al di là della diversità formale, tuttavia, le opere hanno in comune la loro straordinaria provenienza: vengono tutte dagli atelier di Picasso e hanno sempre accompagnato l’artista che non ha mai voluto separarsene fino alla morte nel 1973. In un percorso da atelier in atelier, la mostra ripercorre questo faccia a faccia che Picasso riassume, dieci anni prima di morire, in poche parole scribacchiate su un taccuino da disegno il 27 marzo 1963: "La pittura è più forte di me, mi fa fare quello che lei vuole". La mostra, curata da Coline Zellal, conservatrice del patrimonio del Museo Picasso di Parigi e promossa da Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Comune di Genova e Regione Liguria, e organizzata da Mondomostre Skira in collaborazione con il Museo Picasso di Parigi, si inserisce nell’ampio progetto “Picasso-Méditerranée” del Musée National Picasso-Paris, evento culturale internazionale, iniziato nella primavera 2017 e che si protrarrà fino alla primavera 2019.

Per info collegarsi al sito www.mostrapicassogenova.it

L'ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri. Napoli, Genova e Milano a confronto (1610-1640).

LultimoCaravaggio

Gallerie d’Italia – Piazza della Scala – Milano

La mostra rappresenta uno straordinario approfondimento delle diverse vicende artistiche sviluppatesi nelle tre città di Napoli, Genova e Milano a seguito del passaggio e della successiva scomparsa del pittore. La mostra, che riunisce in sei sezioni più di 50 opere, molte delle quali esposte per la prima volta a Milano, è un viaggio attraverso la pittura del primo Seicento nelle tre città italiane, toccate più o meno intensamente dal pennello di Caravaggio nei periodi in cui questi vi soggiornò. Un percorso fatto di contrapposizioni, di contaminazioni e rispecchiamenti con i grandi protagonisti di quel periodo, che a seguito del passaggio del Merisi, cavalcarono l’onda travolgente del cambiamento artistico portato dal maestro con la sua prepotente personalità. Presentata dal 30 novembre 2017 al 18 marzo 2018 dalle Gallerie d’Italia – Piazza Scala, sede museale di Intesa Sanpaolo a Milano, la mostra è curata da Alessandro Morandotti con il coordinamento generale di Gianfranco Brunelli.

Per info collegarsi al sito www.gallerieditalia.com

“Io Dalí”

Io Dal

 

PAN|Palazzo delle Arti – Napoli

Per la prima volta in Italia una mostra che racconta l’immaginario di Salvador Dalí, presentando la Vita segreta dell’artista spagnolo dal 1 marzo al 10 giugno 2018. Tanti quadri, disegni, video, fotografie e riviste, per conoscere il modo in cui il pittore ha creato il proprio personaggio “rendendo opera d’arte ogni suo gesto”. Un interessante evento che ci presenta l’altra vita dell’artista catalano, quella meno conosciuta, e ci farà comprendere in questo modo la sua straordinaria personalità. La mostra è stata voluta dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, assieme alla Fundació Gala-Salvador Dalí e co-organizzata con C.O.R. Creare Organizzare Realizzare. L’evento è a cura di Laura Bartolomé, Lucia Moni e Francesca Villanti con la consulenza scientifica di Montse Aguer direttrice dei Musei Dalí e di Rosa Maria Maurell.

Telefono: 081.7958601 – 06.85353031

Biglietti: www.etes.it – Tel.081.5628040

Toulouse Lautrec. La Ville Lumière

Toulouse Lautrec

Palazzo della Cultura – Catania

Dal 7 febbraio al 3 giugno Arthemisia in coorganizzazione con il Comune di Catania, torna a Palazzo della Cultura di Catania con una mostra che celebra – attraverso 150 opere provenienti dall’Herakleidon Museum di Atene – il percorso artistico di uno dei maggiori esponenti della Belle Époque: Henri de Toulouse-Lautrec (1864-1901). Parigi, fine Ottocento: la vita bohémienne, gli artisti di Montmartre, il Moulin Rouge, i teatri, le riviste umoristiche, le prostitute. É questo l’accattivante mondo di Toulouse-Lautrec, genio che divenne noto soprattutto per i suoi manifesti pubblicitari e i ritratti di personaggi che hanno segnato un’epoca rimanendo ben impressi nell’immaginario collettivo. Manifesti, litografie, disegni, illustrazioni, acquerelli, insieme a video, fotografie e arredi dell’epoca riscostruiscono uno spaccato della Parigi bohémienne, riportando i visitatori indietro nel tempo.

Per info collegarsi al sito www.mostratoulouselautrec.com

A cura della redazione

e-max.it: your social media marketing partner
Letto 261 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Iscriviti alla Newsletter di Gocce D'Autore