logo2017

Iscriviti alla Newsletter di Gocce D'Autore

Commenta gli Articoli di Gocce!!!

Finalmente puoi commentare gli articoli di Goccedautore.it. Devi semplicemnte registrarti !!!

 
Giovedì, 14 Febbraio 2019 16:07

La letteratura…quella immortale

Scritto da 

Leggere 1 

“Nati nel ’19, nel 1919, cento anni fa esatti. Mica quest’anno”. Così chiosa l’editoriale di questo numero della rivista a firma di Rocco Infantino, citando per la gioia del nostro intelletto, tra gli altri, lo scrittore svizzero di lingua francese Robert Pinget. Pagine immortali di letteratura che giungono nelle nostre mani immacolate, fresche, quasi virginee. Anniversari letterari che fanno riflettere sulla potenza del loro futuro e sulla eternità della loro vita. E tra le letture che voglio proporvi questa volta ho scelto opere di scrittori e romanzieri nati esattamente cento anni fa. Mica oggi…

Buone letture cari amici!

 

Il giovane Holden

LEG giovaneHolden

di J. D. Salinger

Traduttore: M. Colombo

Editore: Einaudi

Sono passati più di sessant'anni da quando è stato scritto, ma continuiamo a vederlo, Holden Caufield, con quell'aria scocciata, insofferente alle ipocrisie e al conformismo, lui e tutto quello che gli è cascato addosso dal giorno in cui lasciò l'Istituto Pencey con una bocciatura in tasca e nessuna voglia di farlo sapere ai suoi. La trama è tutta qui, narrata da quella voce spiccia e senza fronzoli. Ma sono i suoi pensieri, il suo umore rabbioso, ad andare in scena. Perché è arrabbiato Holden? Poiché non lo si sa con precisione, ciascuno vi ha letto la propria rabbia, ha assunto il protagonista a "exemplum vitae", e ciò ne ha decretato l'immenso successo che dura tuttora.

Jerome David Salinger, uno dei più importanti scrittori americani di sempre, è nato il 1 gennaio 1919 a New York.

Il taccuino d’oro

LEG taccuinodoro

di Doris Lessing

Traduttore: M. Serini

Editore: Feltrinelli

Questo di Doris Lessing (Premio Nobel per la Letteratura 2007) è un romanzo che rappresenta una sorta di 'summa' dei suoi temi, dei suoi problemi e delle sue suggestioni. La protagonista, Anna Wulf, non può esimersi dall'analizzare i mille motivi che costituiscono la sua vita, motivi di ordine politico, sociale e anche sessuale. Così gli spunti, i pensieri, gli eventi di cui il libro formicola, si raccolgono in quattro taccuini, di cui quello d'oro rappresenta un po' la quintessenza: e il loro insieme dà luogo a una narrazione distesa e insieme concentrata e intesa, a una panoramica della vita di una donna intensamente partecipe del nostro tempo. E nel libro c'è un po' di tutto: la minaccia atomica, i rifugiati politici nell'Africa Centrale, le barriere razziali, i rapporti dei genitori coi figli, spesso singolarmente conformisti e mancati suicidi, l'industria culturale, i rapporti degli uomini con gli uomini in un'atmosfera di fluttuante omosessualità, i rapporti delle donne con le donne, vagamente ambigui, e specialmente delle donne con gli uomini... e molte altre cose.

Doris May Taylor (Lessing), premio Nobel per la letteratura nel 2007)  nasce il 22 ottobre 1919 in Iran.

La ricerca delle radici

LEG ricercadelleradici

di Primo Levi

Editore: Einaudi

Quanto delle nostri radici viene dai libri che abbiamo letto? 'Tutto, molto, poco o niente, risponde Primo Levi, a seconda dell'ambiente in cui siamo nati, dalla temperatura del nostro sangue, dal labirinto che la sorte ci ha assegnato.' Nel 1981 Levi allestisce un'antologia degli autori che gli sono più cari e più hanno contato per lui, motivando le sue scelte attraverso una serie di 'cappelli' che possiamo anche leggere come una dichiarazione di poesia. Ancora una volta Levi si conferma scrittore onnivoro, enciclopedico e curioso, che incrocia gli interessi scientifici con quelli umanistici, sino a comporre una figura di scrittore rara e forse unica nel nostro panorama letterario.

Primo Levi, scrittore, nasce il 31 luglio 1919 a Torino.

Lo Sbaglio

LEG Losbaglio

di Antonis Samarakis

Editore: Mondadori

Lo sbaglio è il romanzo più avvincente di Antonis Samarakis, uno dei più interessanti scrittori della Grecia contemporanea. Ambientato in un paese afflitto da un regime totalitario, questo romanzo inquietante si svolge in un mondo di visi innominati e di crimini impersonali. In questo mondo l'acquiescenza al regime diviene l'unica discriminazione tra i buoni e i cattivi cittadini: un servizio speciale attivissimo pensa a stroncare ogni opposizione, come nel caso, da cui prende le mosse il romanzo, del protagonista subito indiziato. Durante il viaggio, enigmatico e carico di suspense, l'angolazione narrativa si sposta continuamente e conduce per gradi alla drammatica constatazione di uno « sbaglio » nell'esecuzione del « piano ». E da questo istante con uno stile rapido, stringato, e con una rara efficacia narrativa, Samarakis porta magistralmente il racconto alla sua sorprendente conclusione.

Antonis Samarakis, scrittore greco, nasce ad Atene il 14 agosto 1919.

di Eva Bonitatibus

e-max.it: your social media marketing partner
Letto 188 volte
Eva Bonitatibus

Giornalista pubblicista

I libri sono la mia perdizione. Amo ascoltare le storie e amo scriverle. Ma il mio sguardo curioso si rivolge ovunque, purché attinga bellezza e raffinatezza.

La musica è il mio alveo, l’arte la mia prospettiva, la danza il mio riferimento. Inguaribile sognatrice, penso ancora che arriverà un domani…

Devi effettuare il login per inviare commenti

LOGO B 2 1