logo2017

Iscriviti alla Newsletter di Gocce D'Autore

Commenta gli Articoli di Gocce!!!

Finalmente puoi commentare gli articoli di Goccedautore.it. Devi semplicemnte registrarti !!!

 
Giovedì, 18 Aprile 2019 13:15

I libri e l’infinito viaggiare In evidenza

Scritto da 

Leggere 1

E’ tempo di viaggiare. Magari intreno, immersi tra le pagine di un libro, ogni tanto lo sguardo perso nel paesaggio che corre.

 

O magari in poltrona, persi nelle pagine di un libro, ogni tanto lo sguardo oltre la finestra nel paesaggio che indugia. Un libro è un viaggio che non percorre, che attraversa luoghi ideali, che entra nella vita, in tutte le vite, nell’interiorità di ciascuno di noi. E al viaggio metaforico dedichiamo questo numero della rivista con il suggerimento di letture vecchie e nuove. Buon viaggio cari lettori, e ricordate: non c’è miglior libro che come un vascello possa condurci in contrade lontane!

L’infinito viaggiare

Linfinito viaggiare

di Claudio Magris

Editore: Mondadori

Viaggio come momento di ricerca, possibilità di un più profondo possesso del presente, libertà dalla quotidianità che imbriglia l’anima chiudendola all’esperienza degli altri: “Dante sapeva che l’amore per Fiorenza, appreso dall’acqua dell’Arno, doveva condurlo a sentire che la nostra patria è il mondo, come ai pesci il mare”. L'autore ripercorre alcuni dei viaggi più significativi della sua esperienza, spesso dei ritorni, oppure momenti in cui ha attraversato una frontiera o uno Stato che magari non esistono più, in cui ha visto un gesto o un'espressione su un viso, ha sentito un grido. Come lui stesso afferma per vedere un luogo occorre rivederlo. Il noto e il familiare, continuamente riscoperti e arricchiti, sono la premessa dell'incontro, della seduzione, dell'avventura. Il viaggio più affascinante è il ritorno.

Quando viaggiare era un'arte. Il romanzo del Grand tour

Quando viaggiare era unarte

di Attilio Brilli

Editore: Il Mulino

Nel Grand Tour, intrapreso per oltre due secoli da intellettuali e rampolli dell'aristocrazia europea, l'esperienza del viaggio diventa strumento di formazione. Si partiva per confrontarsi con l'ignoto, per «strofinare il proprio cervello contro quello degli altri», come diceva Montaigne, per conoscere le vestigia delle civiltà antiche. È della dimensione storica e letteraria del viaggio che trattano queste pagine, compresi gli aspetti materiali, tanto romanzeschi quanto misconosciuti, interrogandosi anche sul ruolo e il destino del viaggiatore nel mondo contemporaneo, quasi a verificarvi la perdila di un'affascinante occasione d'avventura intellettuale e di una nobilissima arte.

Viaggiare in giallo

Viaggiare in giallo

di Alicia Giménez-Bartlett, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Francesco Recami

Editore: Sellerio Editore Palermo

Perché viaggiare? Per conoscere mondi nuovi, per evadere dalla quotidianità, per fare nuovi incontri, per inseguire un sogno, per smania di avventure, per mettersi alla prova: valicare i confini, sia pure solo della propria città, è comunque un andare alla ricerca di se stessi. Dal Milione in poi i viaggi ci sono stati raccontati in mille modi; gli investigatori di casa Sellerio si mettono anche loro in cammino, zaino in spalla o trolley in policarbonato, in treno, aereo o automobile, addirittura a piedi. I loro viaggi si tingono subito di giallo perché inciampano in delitti e misteri che li costringono a indagini serrate che affinaranno le loro capacità deduttive.

Parole in cammino. Testi e appunti sulle dimensioni del viaggiare

Parole in cammino

di Sabino Chialà

Editore: Qiqajon

Un itinerario attraverso importanti testi di tutte le letterature antiche e moderne sul viaggiare. Raccolti in cinque capitoli, questi brani presentano le tappe, le dimensioni, le forme, le metafore e il mito e la storia della più antica metafora della vita stessa, il viaggio.

Viaggio in Italia. Itinerari letterari da Nord a Sud

Viaggio in Italia

di Marialaura Simeone

Editore: Cesati

Leggere un libro permette di viaggiare stando comodamente seduti sulla poltrona di casa. Le parole degli scrittori hanno la capacità di farci immaginare i luoghi che fanno da cornice e sfondo alle storie che raccontano: la periferia romana, i trafficati viali milanesi, le calli di Venezia, le morbide colline delle Langhe e quelle a pochi passi da Recanati, i vicoli dell'Oltrarno... Ma se uscissimo dal nostro salotto e partissimo davvero per un viaggio - libri alla mano - avendo come mappa le trame dei romanzi e le vite degli autori, i percorsi letterari che da Nord a Sud hanno ispirato i protagonisti del Grand Tour? "Viaggio in Italia" si propone proprio di attraversare il nostro Paese in compagnia di D'Annunzio, Hemingway, Savinio, Buzzati, Merini, Leopardi, Levi, Pirandello, Gadda, Pasolini, Bassani, Dante, Pratolini, Lawrence, Deledda (per citarne alcuni); dalle Alpi ai laghi, dai tracciati storici (via Emilia, via Appia) alle isole; a piedi, in treno, in bici, in auto. Meta del nostro percorso le case, i parchi, le rive, le sponde, le cime, i panorami, i luoghi della memoria, quelli di passaggio e dell'infanzia, fonte di ispirazione per gli artisti della penna. A corredare ciascuna tappa, stralci dai resoconti dell'itinerario di Goethe e le cartoline "inviate" dagli autori. E abbiamo pensato anche alla colonna sonora, da ascoltare in viaggio o una volta tornati a casa, per rivisitare anche con i ricordi l'immensa, imperdibile Italia letteraria.

Eva Bonitatibus

e-max.it: your social media marketing partner
Letto 160 volte
Eva Bonitatibus

Giornalista pubblicista

I libri sono la mia perdizione. Amo ascoltare le storie e amo scriverle. Ma il mio sguardo curioso si rivolge ovunque, purché attinga bellezza e raffinatezza.

La musica è il mio alveo, l’arte la mia prospettiva, la danza il mio riferimento. Inguaribile sognatrice, penso ancora che arriverà un domani…

Altro in questa categoria: « Vaso di espansione
Devi effettuare il login per inviare commenti

LOGO B 2 1