logo2017

Eventi

Anticipazioni n.83

editoriale 1

“Cosa farai quando finirà tutto?”

«L’acqua del lago era appena increspata; il riflesso di rame dell’antica reggia dei Sung si frantumava in riverberi scintillanti come foglie che galleggiano. - Le immagini della memoria, una volta fissate con le parole, si cancellano, - disse Polo. - Forse Venezia ho paura di perderla tutta in una volta, se ne parlo. O forse, parlando d’altre città, l’ho già perduta a poco a poco.». Le città invisibili, Italo Calvino (Einaudi, 1972, pag. 95).

 

ascoltare 1

C’è un cielo a dividerci

eppure i nostri occhi

cultura 1

Ma come, Amore? Mi sei stato lontano così poco e non sai più baciare?
Goethe

patrocino

Centro Artistico Culturale

Arte Città Amica

  logo

in un momento in cui il Coronavirus ha annullato eventi ed incontri, e ha chiuso scuole, cinema, musei e teatri, l’idea di partecipare a un concorso letterario potrebbe rappresentare una soluzione per utilizzare il tempo in maniera creativa.

fotografare 1

Il nostro viaggio virtuale tra le librerie più belle del mondo prosegue. I nostri lettori e amanti dei libri azzerano ogni distanza inviando le foto delle loro librerie preferite.

investire 1

Gianluca Luongo, Atella, classe ’79.

Con una videochiamata riesco a raggiungere il nostro corregionale sempre alle prese con emergenze. Gianluca vive in Mozambico, dove ha creato la propria famiglia e proprio per il bene di questa ha trascorso un anno qui in Australia. Ma partiamo dall’inizio. Chi è quest’uomo sempre sorridente dalla carnagione scura e gli occhi chiari?

scrivere 1

Nelle ore, difficili, drammatiche, che interrogano intere categorie ontologiche di spazio, tempo ed esistenza e che il mondo intero vive suo malgrado, nella guerra contro un nemico invisibile che non è certo l’Altro, una domanda di senso mi insegue: chi è capace di abitare la distanza?

raccontinediti 1

Il racconto che segue è il frutto di un lavoro “comunitario” su whatsapp. Ai tempi del coronavirus il laboratorio di scrittura “La Bottega dello scrittore” prosegue la sua attività virtualmente, e, seguendo il tema scelto per questo numero della rivista, ha chiesto ai suoi componenti di cimentarsi nella redazione di un breve racconto come se fosse una staffetta. Il primo racconto “La giusta distanza” è stato scritto da quattro artigiani, il secondo da una sola. Buona lettura!

osservare 1

“Lo spirito del silenzio sta nei luoghi della mia dolorosa provincia”

(Lucania, L. Sinisgalli)

L’arte ha da sempre rappresentato le epoche storiche diventando il megafono dell’umanità. E ha sempre descritto i momenti cruciali con i suoi protagonisti e le loro vicende.

Leggere 1

Mai come in questo momento i libri sono compagni fedeli. Tanti i suggerimenti che provengono da più parti, campagne vere e proprie che consigliano letture.

immaginare 1 

Solitamente quando vediamo un’isola pensiamo all’esotico, alle vacanze, al sole e ai bagni in acque cristalline; invece, in questo momento storico potremmo pensare di voler essere su quell’isola soli con i propri cari per non essere infettati.

L’epidemia “Spagnola” nel libro di un medico lucano

dialogare 1

I tempi che stiamo vivendo fanno venir voglia di capire, sapere, confrontare situazioni e comportamenti nella Storia.