logo2017

Commenta gli Articoli di Gocce!!!

Finalmente puoi commentare gli articoli di Goccedautore.it. Devi semplicemnte registrarti !!!

LOGO B 2 1

Giovedì, 09 Ottobre 2014 13:27

Festivalstoria

Scritto da 

aurisacrafames

Dal 14 al 18 ottobre, Monte Titano, con la collaborazione con l'Università degli Studi della Repubblica di San Marino.

Ideato da Angelo d’Orsi nel 2003, avviato in Piemonte nel 2005, il Festival, dopo un anno di pausa, seguito all’Edizione napoletana dedicata al Mediterraneo, riprende affrontando un tema che costituisce una sorta di linea conduttrice della storia, il denaro. Movente, e insieme fine, il denaro appare come una potenza e una maledizione, e come tale le diverse epoche storiche lo hanno recepito. Ma d’altro canto, il denaro è un tema di stringente e drammatica attualità, in questa lunga stagione di crisi finanziaria, nella quale esso è il mezzo che crea o accentua disuguaglianza tra persone, classi sociali, popoli, ma anche come speranza di salvezza, mezzo di sopravvivenza, chiave di riscatto sociale e individuale. Il ruolo svolto dal denaro lungo i secoli, e per quali mani è transitato è l’oggetto della  IX Edizione di FestivalStoria: faraoni egizi e patrizi romani, banchieri fiorentini, mercanti olandesi, proprietari terrieri inglesi, spregiudicati finanzieri e mafiosi dei nostri giorni… Dracme e sesterzi, dollari e sterline, fiorini e lire… fino all’euro e alla sua difficile sopravvivenza.
Ma il Festival si porrà anche domande più generali: è pensabile un mondo che faccia a meno del denaro? Quale è la posizione delle religioni rispetto al denaro? E c’è nel fondo dell’animo umano quella “esecranda fame dell’oro”, ossia la umana cupidigia del denaro? La denuncia di Virgilio nell’Eneide, con l’immortale verso, Auri sacra fames, pone un problema che va al di là delle contingenze storiche, e che costituirà la linea sotterranea lungo la quale si snoderanno le cinque intense giornate del Festival: lezioni, dialoghi, dibattiti, spettacoli, proiezioni. Accanto agli storici, affronteranno il tema filosofi, economisti, sociologi, giuristi, letterati, giornalisti, artisti.Fra i partecipanti Luciano Canfora, Franco Cardini, Roberto Esposito, Giovanni Filoramo, Giuseppe Galasso, Isabelle Garo, Anselm Jappe, Peter Kammerer, Domenico Losurdo, Francesco Margiotta Broglio, Nunzia Penelope, David Riondino, Roberto Scarpinato, Stefano Zamagni.

L’Edizione è dedicata alla memoria del grande storico francese Jacques Le Goff, recentemente scomparso, il quale sul tema del denaro nel Medioevo ha scritto un libro mirabile. Divertire in modo nobile, ma nel contempo informare, e soprattutto suscitare la volontà di sapere. Questa la “missione” di FESTIVALSTORIA. Tutti gli eventi sono gratuiti e si svolgeranno al Teatro Titano e al Monastero di Santa Chiara.

 

Premio Letterario Basilicata

premio

Sabato 18 e domenica 19 ottobre si terranno le cerimonie di premiazione della XLIII Edizione del Premio Letterario Basilicata.

A Grumento Nova, in provincia di Potenza, si consegnerà il premio di Saggistica storica lucana ”Tommaso Pedìo” a Gabriele Scarcia per il libro Li villani lo chiamano male consiglio, Palombi Editori. Una menzione è stata attribuita al saggio curato da Maria Pia Mascolo, Ketv, Sefer, Miktav. La cultura ebraica scritta tra Basilicata e Puglia, Pagina Edizioni.

A Potenza, nell’Auditorium del Conservatorio Gesualdo da Venosa, si consegneranno il premio per la sezione di Saggistica Nazionale a Vincenzo Ferrone per l’opera Storia dei diritti dell’uomo, Laterza Edizione. Il libro Faremo una carta poetica del Sud, a cura di Napoli, Iuliano, Nannariello e Saggese, ha ricevuto una segnalazione. Il premio di Economia Politica e Diritto dell’Economia è stato assegnato invece, a Giuseppe Guarino per il libro Cittadini europei e crisi dell’euro, Editoriale Scientifica. Nella stessa sezione ha ricevuto una segnalazione il libro di Daniele Pozzi, Una sfida al Capitalismo italiano: Giuseppe Luraghi, Marsilio. Per la sezione “Narrativa e Letteratura Spirituale” il premio per la “Narrativa nazionale” è stato attribuito al romanzo di Michele Mari, Roderick Duddle,Edizioni Einaudi. Inoltre hanno ricevuto una segnalazione i seguenti testi: Domenico Dara, Piccolo Trattato sulle coincidenze, Nutrimenti e Gabriella Genisi, Gioco pericoloso, Sonzogno. Il prestigioso riconoscimento della sezione di “Letteratura Spirituale e Poesia Religiosa” è andato a Marco Roncalli per l’Opera Omnia. Il Premio Città di Potenza, infine, è stato attribuito a Rachele Zaza Padula per l’Opera Omnia.

A cura della redazione

 

e-max.it: your social media marketing partner
Letto 175 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti