logo2017

Iscriviti alla Newsletter di Gocce D'Autore

 

Eventi

Editori dAppennino

 

“Editori d’Appennino: scalare le montagne!” è la nuova iniziativa organizzata dal Circolo culturale Gocce d’Autore di Potenza dedicata all’editoria locale. Obiettivo è approfondire la conoscenza dell’editoria lucana dando voce ai protagonisti di questa fetta di mercato che contribuisce, anche se in maniera proporzionale al territorio in cui opera, alla ricchezza del tessuto economico e sociale del territorio locale e nazionale. Una realtà tutta da conoscere e da raccontare per capire cosa accade quando nasce un libro. Editori d’Appennino: scalare le montagne! vuol aprire una finestra su questo mondo cercando di capire quali sono le difficoltà di questo settore economico e lo fa con il coinvolgimento delle scuole del capoluogo.

e-max.it: your social media marketing partner

pianoforte nel cortile 3 ed

Con Donatello Giambersio riparte la terza edizione de “Un pianoforte nel cortile”, la manifestazione pianistica organizzata dal Circolo culturale Gocce d’Autore nell’ambito della rassegna “La classica in salotto”. Tre sabato a novembre, a partite dal 10, dedicati alla grande versatilità del pianoforte e ai giovani musicisti presso la sede del Circolo in vico F.lli Marone 12 a Potenza.

e-max.it: your social media marketing partner

IMG 4593

Sud Atomico, il libro inchiesta di Marisa Ingrosso a Gocce d’Autore

“Sud Atomico. Gli esperimenti, gli incidenti, le contaminazioni” è il titolo del libro-inchiesta di Marisa Ingrosso, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno di Bari, che sarà presentato sabato 10 novembre alle 18,00 nella sede del Circolo culturale Gocce d’Autore in vico F.lli Marone 12 a Potenza. Estrazione di plutonio puro (il migliore per le bombe), frenetica attività di ricerca in impianti ufficialmente “chiusi”, incidenti radioattivi che coinvolgono i lavoratori, esperimenti a centinaia di metri di profondità: i documenti ufficiali degli archivi storici delle maggiori organizzazioni internazionali e americane per il nucleare svelano verità scioccanti su cosa è accaduto nell’ambito della “filiera atomica” italiana, in Basilicata, Sicilia e Puglia.

e-max.it: your social media marketing partner

IMG 4592

Il disastro ferroviario della Fiumarella in un libro a Gocce d’Autore

23 dicembre 1961. Il treno che collega i paesini del catanzarese al capoluogo calabrese esce dal binario e precipita da un viadotto alto circa 50 metri finendo nel greto del torrente Fiumarella, nei pressi di Catanzaro. A bordo del treno studenti all’ultimo giorno di scuola prima delle vacanze natalizie, pendolari e contadini in viaggio per gli acquisti di Natale. Il bilancio delle vittime è catastrofico: 71 morti di cui 31ragazzi sui quindici anni. E’ la disastrosa storia che colpisce le comunità calabresi alla vigilia di Natale, una strage indimenticata che ha cambiato il volto di un’intera comunità.

e-max.it: your social media marketing partner

bottega

Scrittura come ludus e come ricerca di significato. Questo è il senso del laboratorio di scrittura, La Bottega dello scrittore, che riapre le sue porte mercoledì 24 ottobre alle 17,00 nella sede del Circolo culturale Gocce d’Autore. Giunto al suo sesto anno di vita, il laboratorio propone un approccio ludico che esalti l’interesse e la motivazione, alimentando la fantasia e la creatività senza impoverire o banalizzare la lettura e la scrittura di un testo. Spiega infatti Luciana Gallo Moles, insegnante del laboratorio, che “giocare da sempre ha significato abituare a progettare, costruire, rispettare regole e, perché no, magari anche  un po’ a pensare.”

E gli artigiani della scrittura, così sono definiti i partecipanti della Bottega dello scrittore, si cimentano nel faticoso lavoro della scrittura condividendo uno spazio comunitario che è una comunità sperimentale di scrittura, nella quale il  tutor guida il processo, coordina il lavoro, senz'altra autorità che l'esperienza. Il laboratorio diventa così spazio fisico e metaforico in cui ciascuno può esprimersi senza velleità e senza frustrazioni, in una libertà governata solo dalle regole del buon scrivere,  ricreando un clima di “bottega” del narrare. Scrivere, afferma la Gallo Moles, è un lavoro da artigiani, e come tale, con un buon apprendistato, lo si può apprendere. Poi sarà il tempo a decretare l’artigiano bravo, il maestro di bottega,  e quello meno bravo, ma tutti  possono avere a  disposizione una cassetta di  attrezzi da poter utilizzare a seconda delle necessità.

Nel laboratorio/bottega a farla da padrone sono i metodi attivi, le strategie cognitive, metacognitive che  trasformano i partecipanti in co-piloti del loro viaggio nel mondo della scrittura, in quanto rimettono in moto motivazioni e interessi che altrimenti rimarrebbero latenti e generano veri e propri bisogni formativi. La Bottega dello scrittore si rivolge a tutti gli amanti delle lettere e della scrittura, che siano alle prime armi o avviati scrittori, purché abbiano voglia di far parte di una comunità che si riunisce per dar voce alla propria passione. Tra le attività della Bottega, oltre agli incontri bisettimanali, si segnalano gli stage con scrittori affermati e gli incontri con gli autori.

Eva Bonitatibus

e-max.it: your social media marketing partner

LOGO B 2 1