logo2017

 

LOGO B 2 1

Redazione

Premio Italo Calvino ed. 29

(concorsi)

SCADENZA: 7 OTTOBRE 2015

conteswt

L’Associazione per il Premio Italo Calvino ha bandito la 29ª edizione del Premio letterario per scrittori esordienti “Italo Calvino”.

Possono partecipare gli autori di opere inedite di narrativa, romanzi o raccolta di racconti. L’autore non deve aver pubblicato nessun’altra opera narrativa in forma di libro autonomo, sia cartaceo che e-book, presso case editrici a distribuzione nazionale. L’autore deve essere in possesso dei diritti sull’opera presentata.

Sono ammesse le autopubblicazioni (sia cartacee sia e-book), le pubblicazioni a pagamento, sul web, su riviste, su antologie, le edizioni a distribuzione locale o a cura di associazioni e enti locali. Qualora l’autore abbia pubblicato opere appartenenti alla suddetta tipologia, ma non ne possegga i diritti, può partecipare, presentando però altro materiale.

Per tutte le info si invita a consultare il sito web www.premiocalvino.it

A cura della Redazione

e-max.it: your social media marketing partner

valigia di libri

“Ho scoperto prestissimo che i migliori compagni di viaggio sono i libri: parlano quando si ha bisogno, tacciono quando si vuole silenzio. Fanno compagnia senza essere invadenti. Danno moltissimo senza chiedere nulla.” Tiziano Terzani

E si parte! Tutti a bordo di un libro aperto a metà, le pagine dispiegano le ali, la brossura punta in alto e … si vola!! Perché leggere è un modo di viaggiare senza ali, volare su un veliero immaginifico senza meta, se non quella del piacere. E in questa calda estate tante sono le proposte editoriali per intraprendere viaggi indimenticabili. L’importante è riempire le proprie valigie di libri, solo di libri e poco altro. Romanzi e racconti scritti da creativi di tutto il mondo per concedersi momenti di puro straniamento, quello assicurato non solo dai classici, ma anche dalle pubblicazioni fresche di stampa. Come ogni bagaglio che si rispetti occorre mettere un po’ di tutto, come dire, libri per ogni situazione.

In passato sono stati formulati cataloghi con l’indicazione di libri per ogni stato d’animo, oggi ci sono i social network dedicati ai libri che assolvono a questa funzione. Tra tutti Zazie.it, uno strumento attraverso il quale il lettore può creare la propria libreria virtuale, archiviare, votare e recensire i libri e gli ebook che ha letto, curiosare nelle librerie degli altri per scoprire nuovi autori e percorsi di lettura. La caratteristica di questo social è poter associare, appunto, un libro allo stato d’animo del lettore.

E poi ci sono i libri che parlano di libri che curano malanni e patologie psichiche. Infine ci sono scrittori e saggisti che consigliano i libri giusti per l’estate e per tutte le stagioni. Insomma è un gran divertimento tra titoli, copertine e autori.

Kapuscinski Ma c’è un libro in particolare che mi piace proporre ai lettori di Gocce d’autore. Si intitola In viaggio con Erodoto scritto dal polacco Ryszard Kapuściński ed edito da Feltrinelli. Lui parla di un viaggio appunto, quello che Erodoto compie nella storia e lo paragona ad un reporter della storia, un giornalista dei tempi moderni. Oltre a raccontare come la Grecia abbia ritardato di secoli l’avanzare dell’Asia in Europa e la brama di potere dei satrapi, Erodoto descrive i meccanismi dell’animo umano, le sue grandezze, i suoi errori. E la grande lezione che ci fornisce Kapuściński attraverso questa narrazione è il suo atteggiamento verso la scoperta, la conoscenza. Fare il reporter oggi vuol dire avere la testardaggine del bambino che assilla il padre con innumerevoli ‟perché?” e la certezza che tutte le culture, anche le più lontane, fanno parte dello stesso unicum che è l’uomo.

Buona lettura amici e buona estate a tutti!

A cura della Redazione

e-max.it: your social media marketing partner

inv de chirico

Conoscere Roma attraverso un inusuale percorso turistico: le case–museo dedicate a grandi artisti, scrittori e musicisti che hanno avuto contatti con la capitale durante i loro soggiorni. Undici in tutto le tappe per chi vuole conoscere una Roma diversa e inedita. Una forma di investimento nel patrimonio culturale, architettonico e artistico italiano che consente di fruire di questa grande ricchezza attraverso una mappa tra i crocevia e i simboli della cultura europea. In particolare si potranno visitare le case–museo degli scultori Andersen, Canonica e Crocetti, dei poeti Goethe e Keats-Shelley, degli scrittori Pirandello e Moravia, dei pittori De Chirico e Trombadori, del musicista Scelsi e dell’anglista Praz. Un invito ai turisti di tutto il mondo di sperimentare nuove forme di viaggio, alla volta di una cultura che fu avanguardia e innovazione e che oggi conserva il proprio volto impresso nelle architetture che ne furono il baluardo. Buona passeggiata!

Museo Hendrik Christian Andersen

inv Andersen L’edificio che ospita il Museo è stato costruito tra il 1922 e il 1925 su disegno dello stesso artista norvegese nella tipologia della “palazzina con annesso studio di scultura”. Al Piano Terra la Galleria e lo studio accolgono monumentali statue, busti e disegni per il World Center of Communication. Nel 1999 Villa Helene viene presa in carico dal Ministero dei Beni culturali. Dal martedì alla domenica dalle 9 alle 19,30. Ingresso Gratuito. www.museoandersen.beniculturali.it

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Atmosfere di fine secolo in questo museo piccolo ma prezioso situato nel cuore di Villa Borghese. Diverse sono le prospettive che il museo offre al visitatore: l’appartamento privato racconta l’universo intimo delle memorie e degli affetti dell’artista; l’atelier testimonia la sua perizia tecnica; le sale espositive rappresentano un percorso didattico e informativo sulle diverse tecniche di scultura. Dal martedì alla domenica: orario invernale dalle 10 alle 16; orario estivo dalle 13 alle 16. Ingresso Gratuito. www.museocanonica.it

Museo Venanzio Crocetti

Voluta dal maestro la struttura nasce per ospitare uno studio di grandi dimensioni che gli consenta di realizzare la Porta dei Sacramenti, opera alla quale lavora per quattordici anni. L’abitazione, arredata ancor oggi come allora, testimonia il carattere meditativo dell’artista e l’esposizione permanente, disposta in cinque sale, accoglie le opere realizzate in oltre settant’anni di attività. Dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19; sabato dalle 11 alle 19. Ingresso Gratuito. www.fondazionecrocetti.it

Casa-Museo Mario Praz

Situata in Palazzo Primoli la casa del celebre anglista offre al visitatore 10 ambienti dove sono esposti gli oltre 1200 pezzi (tra dipinti e sculture, mobili e arredi) della sua Raccolta. Queste opere contribuiscono a ricostruire una casa piena di fascino e di carattere quale poteva esistere realmente a metà dell’Ottocento. Acquistata dallo Stato la Raccolta è stata ricollocata con la stessa disposizione datale dal collezionista negli ambienti dove visse gli ultimi anni della sua vita. Dal martedì alla domenica dalle 9 alle 13 e dalle 14,30 alle 18,30. Ingresso Gratuito. www.museopraz.beniculturali.it

Casa di Goethe

La casa di Goethe conserva lettere, libri, disegni che riguardano il viaggio del inv Goethe poeta inItalia a cui è dedicata la mostra permanente. Al secondo piano si trova la Biblioteca storica degli artisti tedeschi in Italia. Essenzialmente si tratta dell’unico museo tedesco nel nostro Paese. Dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18. Ingresso: 5,00 euro; ridotto 3,00 euro; Carta famiglia: 13 euro; Gratis: bambini fino a 10 anni e soci ICOM. Visite guidate su appuntamento 35 euro / (max. 25 persone); gratis per gruppi di studenti. www.casadigoethe.it

Keats-Shelley House

La Keats-Shelley House si trova in quella che fu l’ultima dimora di John Keats. La casa fu aperta la prima volta al pubblico nel 1909 e ha sempre contribuito alla diffusione della cultura romantica. Al suo interno i visitatori troveranno lettere, manoscritti, ritratti e reliquie dei romantici e degli altri grandi scrittori influenzati da Keats, come Oscar Wilde, Walt Whitman, Jorge Luis Borges. Lo spazio museale comprende un ampia terrazza, un bookshop, una sala proiezioni e ospita regolarmente mostre temporanee e conferenze pubbliche. Dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18. Ingresso: 5,00 euro; sotto i 18 anni e oltre i 65 anni: 4,00 euro; sotto i 6 anni: gratuito. www.ksh.roma.it

Fondazione Isabella Scelsi. Museo Casa Scelsi

Aperto al pubblico dal 1996 il museo nasce per volere dello stesso Giacinto Scelsi che ci ha lasciato le sue opere, la sua musica, le sue poesie e il “luogo” dove per lunghi anni ha vissuto e creato. Qui troviamo il pianoforte ancora in uso che il Maestro suonava da virtuoso, i raffinati oggetti orientali ricordo dei suoi viaggi in Oriente, il celebre dittico di Dalì “Coppia con le teste piene di nuvole”. Un grande terrazzo inoltre regala ai visitatori un’emozionante vista su Roma. Dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13. Su prenotazione allo 0669920344 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  www.scelsi.it

Casa Museo Alberto Moravia

Situato nel quartiere “Della Vittoria” l’appartamento di Alberto Moravia si trova all’ultimo piano di un palazzo anni 30 affacciato sul Tevere. La casa conserva tracce di vita quotidiana, dei suoi viaggi e interessi. Le molte opere d’arte alle pareti e la ricca documentazione d’archivio testimoniano i rapporti con artisti e scrittori: da Mario Schifano a Dacia Maraini, da Renato Guttuso a Toti Scialoja sino a  Pier Paolo Pasolini e Bernardo Bertolucci. Primo sabato del mese alle ore 10 e 11. Casa-Museo Ingresso Gratuito. Visita guidata archivio e biblioteca su prenotazione dal lunedì al venerdì alle ore 10 e 14 al costo di 5 euro. Prenotazioni per il pubblico: 06 39728186 – 348 3206721.www.casaalbertomoravia.it inv Moravia

Casa Museo Luigi Pirandello. Istituto di Studi Pirandelliani e sul teatro contemporaneo

La casa è l’ultima dimora dello scrittore e sede dal 1962 dell’Istituto di Studi Pirandelliani e sul teatro contemporaneo a cui è affidata la custodia e la valorizzazione della Biblioteca e dell’archivio ivi presenti ancora consultabili. Nella Casa sono conservati anche altri fondi archivistici e librari, la biblioteca dell’artista, la targa del Premio Nobel, alcuni quadri di Fausto Pirandello, la divisa della Reale Accademia d’Italia, gli effetti personali dello scrittore. Lunedì e Martedì: ore 9.00-14.00; Mercoledì, Giovedì e Venerdì: ore 9.00 – 18.00. Prenotazione al numero 0644291853 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Ingresso Gratuito. www.studiodiluigipirandello.it

Fondazione Giorgio e Isa De Chirico

La Casa Museo raccoglie una collezione di dipinti che vanno dalla fine degli anni 20 sino alla metà degli anni 70 e offre un percorso privilegiato attraverso la pittura dechirichiana. Una seconda parte della casa, aggiunta alla fine degli anni 70, ospita la produzione del periodo metafisico mentre al piano superiore la dimora custodisce l’Atelier dell’artista. Dal martedì al sabato e ogni prima domenica del mese dalle ore 9 alle 13. Visite guidate (italiano e inglese) ore 10, 11, 12.  Ingresso: 7,00 euro; Ridotto – sotto 18 anni, sopra 65 anni: 5,00 euro; Gratuito – sotto 12 anni. Il pagamento dei biglietti avverrà presso la Casa-museo il giorno stesso della visita. www.fondazionedechirico.org

Studio del Pittore Francesco Trombadori

inv TrombadoriLo studio del pittore della “Scuola Romana” si trova all’interno del Parco storico di Villa Strohl-Fern al centro del “Parco dei Musei”. La Villa fu una celebre colonia di artisti attiva per più di 80 anni e tra i suoi ospiti si ricordano Rainer Maria Rilke, Arturo Martini e Carlo Levi. Dichiarato particolarmente importante e vincolato dal Ministero dei Beni Culturali e Ambientali  vi sono conservati arredi d’epoca, alcune opere, l’Archivio e la Biblioteca del pittore.Tutti i giorni della settimana dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19. Ingresso Gratuito solo su prenotazione al numero 3392036276 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. www.strohlfern.it.

 

 

A cura della redazione

e-max.it: your social media marketing partner

La fotografia di Carla di Camillo nell'ambito del progetto di Gabriela Mistral sulla maternità

 

CarlaDiCamillo

e-max.it: your social media marketing partner

Via con me. Narratori in viaggio

1° edizione Racconti d’estate

SCADENZA: 21 SETTEMBRE 2015

con let conme

“Via con me. Narratori in viaggio” è la prima edizione del concorso letterario organizzata da Pourparler associazione culturale di Aosta, in collaborazione con Bottega Finzioni di Bologna per promuovere la cultura, l’espressione e la divulgazione letteraria, nonché valorizzare il patrimonio materiale e immateriale italiano, oltre che per valorizzare l’opera di ingegno di aspiranti scrittori esordienti. Il concorso è sostenuto in partnership da Autogrill s.p.a. e testimonial dell’iniziativa sono gli scrittori Marcello Fois (Presidente della Giuria dell’iniziativa) e Camilla Baresani. Partners editoriali sono le Case editrici Mondadori Electa S.P.A e Giulio Einaudi editore S.p.A.

L’iniziativa ha come tema il viaggio. Ogni viaggio nasconde un incontro, un luogo, una storia eccezionale, che merita di essere raccontata. Intorno ai tragitti autostradali della rete Autostrade per l’Italia, oltre le uscite autostradali in cui sono presenti gli itinerari del Progetto Sei in un Paese Meraviglioso (itinerari consultabili alla pagina http://www.autostrade.it/sei-in-un-paese-meraviglioso/progetto.html), durante le soste in Autogrill ci sono mondi da scoprire, sensazioni e visioni che ci possono cambiare e ci mostrano come sta cambiando il Paese. Anche fuori dalle rotte, con sguardi nuovi. Ora è possibile raccoglierle, condividerle e trasformarle in un’opera letteraria. Per tutti. Per sempre. Scegliendo un tragitto di Autostrade per l’Italia oppure una uscita ad un casello autostradale dove è presente il progetto Sei in un Paese Meraviglioso (come indicato alla pagina http://www.autostrade.it/sei-in-un-paese-meraviglioso/progetto.html). O un punto Autogrill. Trovando una storia, un luogo, un personaggio. E cominciando a immaginare...

La partecipazione all’Iniziativa si aprirà il 21/06/2015 dalle 0:01 e si concluderà il 21/09/2015 alle 23:59, si potrà concorrere con una sola opera e le dieci storie più belle, saranno pubblicate nell’antologia “Via con me - narratori in viaggio" un ebook collettivo consultabile e scaricabile (in versione stampabile) gratuitamente online sul sito del concorso (entro il 31 ottobre 2015 e fino al 31 dicembre 2015).

Per tutte le info vi invitiamo a consultare il sito http://www.narratorinviaggio.it/

A cura della redazione

e-max.it: your social media marketing partner

 IMG 2815

Sette giorni di libri, dibattiti, arte e musica nei luoghi più suggestivi del centro storico di Salerno. Dal prossimo 22 giugno parte infatti il Festival Salerno Letteratura con i grandi nomi del panorama culturale italiano. La terza edizione spazia dalla letteratura alla musica, dalla filosofia alla Graphic novel e terrà alcuni incontri dedicati alla memoria storica.

Tra gli incontri più interessanti viene segnalato quello con Vinicio Capossela, autore di Il paese dei coppoloni, Feltrinelli, fra i candidati al Premio Strega, Antonia Arsian con Il rumore delle perle di legno, Rizzoli, Corrado Bologna e Marcello Simoni.

Sarà presente uno dei fenomeni editoriali più interessanti degli ultimi anni: il ventiduenne Antonio Dikele Distefano, definito il “nuovo Fabio Volo”, autore di Fuori piove, dentro pure. Passo a Prenderti? edito dalla Mondadori. Altri incontri sono previsti con gli scrittori Michela Tilli e Lorenzo Marone, con Lia Levi ed Elena Loewenthal e le presentazioni dei libri di Franco Di Mare e di Silvia Truzzi. Fra gli ospiti ci sono poi Giuliano Ferrara, Roberto Esposito, Mauro Covacich e Valeria Parrella.

Il 26 giugno è la prima delle due giornate dedicate al Premio Salerno Libro d'Europa: i lettori conosceranno da vicino i cinque candidati, confrontandosi con loro sui titoli scelti quest'anno. Durante la giornata sono previsti anche incontri con Antonella Cilento, e Teresa De Sio. Stefano Benni metterà in scena una lettura teatralizzata di Cari mostri, il suo nuovo libro di racconti dell'orrore pubblicato da Feltrinelli.

Il 27 giugno saranno in città Achille Bonito Oliva, Massimo Carlotto, Eva Cantarella, Friedrich Ani, Andrea Vitali e Tiziano Scarpa. Sarà anche il giorno in cui verrà eletto pubblicamente il supervincitore del Premio Salerno Libro d'Europa. Il Festival chiude in bellezza il 28 giugno, con Mario Andreose, Cesare De Seta, Antonio D'Orrico, Stefano Rodotà, Valerio Massimo Manfredi, Donato Carrisi e Maurizio De Giovanni. In chiusura, un altro evento dedicato all' “odissea” di Leopold Bloom, con una talk-conference dal titolo Ulisse: fra gli ospiti, il traduttore italiano di Joyce Enrico Terrinoni.

Tutte le sere a Largo Barbuti si svolgerà il Dopofestival con tanta buona musica, uno degli eventi organizzati in collaborazione con il Festival delle Generazioni.

A cura della redazione

e-max.it: your social media marketing partner

inedito scuola1

Questa volta ospitiamo nella sezione dedicata ai racconti inediti una pagina di diario scritta da uno studente di Terza media al termine del percorso scolastico. Ad essa affida i patimenti e le avventure vissute in tre anni di scuola. Buona lettura! P.S. la vignetta è di Giulio Laurenzi.

Caro diario,

sono arrivato alla fine! Ogni volta che finivo un anno scolastico sfogliavo le tue pagine ingiallite e ci scrivevo tutto quello che mi era capitato, le mie emozioni e le mie disavventure. Ma questa volta è diverso amico mio, perché ora si avvicinano le scuole superiori e questo non è un normale addio. Perché tutte le volte che ti ho tra le mani comincio a pensare a quanto sia cambiato il mio modo di vedere le cose rispetto a qualche anno fa. Ed è appunto per questo che ogni anno scrivo questo “monologo”, sperando di non annoiarti troppo. Ma tu devi resistere ancora cinque anni, poi potrai riposarti ed io mi divertirò a leggere tutte queste “fandonie”, si, fandonie, perché così le considererò quando sarò grande.

Quindi, cominciamo dall’inizio, quando il primo giorno di scuola di terza media entrai in classe ansioso di vedere eventuali cambiamenti nella ormai tribù-classe. Entusiasmo subito spento dal consueto svolgersi della giornata: cinque ore di francese, matematica, geografia, italiano e storia (con annessa ricreazione) mi diede la percezione che nulla fosse cambiato! Un motivo in fondo c’è, ma tu non dirlo a nessuno, mi raccomando. Io con questa classe non ho mai familiarizzato, anzi, diciamola tutta, ne avrei fatto volentieri a meno. Che vuoi…non ho i loro gusti, sono una testa di rapa che non cambia mai ideale, ho un carattere forte e non mi modifico per il semplice fatto di farmi accettare. Mah…comunque sia mi sono trovato molto a disagio con i miei compagni di classe che non si sono risparmiati cattiverie e dispetti nei miei riguardi. Purtroppo è successo che alcuni di loro si sono lasciati trascinare dagli altri nella pratica del fumo e del bere e quando io ho dimostrato non solo disinteresse per queste due cose, ma anche disgusto, mi hanno preso in giro. Risultato? Nessuno vuole avermi più come amico. Tranne qualcuno ovviamente. Questo perché ho detto chiaramente al mio amico, o almeno lo ritenevo tale, che a furia di frequentare certa gente era diventato stupido come loro. Sapessi quante me ne ha dette! Non te lo ripeto perché è stato un vero e proprio turpiloquio. Ma a parte ciò, in classe ho assistito a vere messinscene sullo studio presunto di altri “colleghi” di classe che, sopravvalutati dagli insegnanti, si erano dati al più strafottente uso dell’inganno. Il più bravo della classe, colui che prendeva sempre 10, in realtà usava un metodo: leggere durante le interrogazioni e farsi passare i compiti prima che cominciassero le lezioni. Bravo, davvero! Un campione dello sbircio! (inedito scuola2

Io, per aver espresso il mio punto di vista ed essermi sottratto alla punizione collettiva di 100 frasi generiche, sono stato appellato dalla Prof. di italiano una “repubblica indipendente”. Boh! Ne vado fiero, in ogni caso. Soprattutto sono contento di non avere fatto parte della schiera di lecchini, perfidi, adulatori e falsi amici che hanno invaso le mie giornate per tre anni consecutivi. Una vitaccia, amico mio. Anche perché ho dovuto spesso fare buon viso a cattivo gioco e non è stato sempre facile. Per questo non ho fatto particolari esperienze, neanche la tanto agognata gita di terza media. Quanta differenza con gli anni della scuola elementare. Lì si che mi sono divertito!

Ora ti saluto, mio caro diario, scusami se ti ho annoiato, ma ti assicuro che neanche io mi sono divertito a scriverti queste cose e sono molto contento che questa scuola sia finita. A presto amico mio!

Uno studente anonimo

e-max.it: your social media marketing partner

LaiaccheradiGennaroPecchia

 

La iacchera di Gennaro Pecchia

e-max.it: your social media marketing partner

ECOntest 2015- GreenLife

Il primo concorso dedicato all’arte sostenibile

Scadenza: 30 giugno 2015

contest arte

Quando la sostenibilità diventa uno stile di vita ed un paradigma di sopravvivenza, anche per l'arte. ECOntest promuove e accoglie opere innovative che facciano della sostenibilità il proprio messaggio comunicativo ed artistico.

Il concorso ha come obiettivo la realizzazione di una mostra collettiva che possa dare nella sua interezza una lettura eterogenea della sostenibilità, affrontando diverse tematiche come il riciclo, il rispetto per le risorse naturali, la tutela delle minoranze sociali, stili di vita legati al consumo critico, viaggi sostenibili e tutto ciò che possa concernere l'argomento.

In particolare bene accette saranno tutte quelle opere in cui il materiale di riciclo diventi punto focale della realizzazione. La mostra vuole farsi promotrice di opere visive di ogni genere, installazioni, quadri, fotografie purchè supportino un messaggio legato ai temi appena elencati.

Per tutte le info si rimanda al sito:

http://www.linkarte.it/news/?ID=9651#sthash.TWy0NLKC.dpuf

A cura della redazione

e-max.it: your social media marketing partner