logo2017

Iscriviti alla Newsletter di Gocce D'Autore

 

Raccontinediti 1

Foto di Edoardo Angrisani

 

Dalla città nuova

 rumori ovattati.

e-max.it: your social media marketing partner

leggere 1

Un noir, un thriller, un classico, un romanzo, un giallo. Sono i generi delle letture consigliate in questo nuovo numero della rivista che hanno la nebbia come filo conduttore. La nebbia è infatti la caratteristica di questo particolare periodo dell’anno, avvolge il mese di novembre e regala atmosfere suggestive nelle quali chiudersi per leggere in tranquillità. “È l’incertezza che affascina. La nebbia rende le cose meravigliose” scriveva Oscar Wilde e noi vi auguriamo di lasciarvi affascinare.

Buone letture!

e-max.it: your social media marketing partner

investire 1

"Il Ritmo rende allegra l’anima, la solleva, la esorta di cercare nuovi collegamenti e le ricorda alla legge dell’eterno cosmo creativo." (Heinz Grill)

e-max.it: your social media marketing partner

Immaginare 70

“Io credo che tutto accada per una ragione.

Le persone cambiano perché tu possa

e-max.it: your social media marketing partner

fotografre Paesaggi

Alle pendici del vulcano si apre un deserto di polvere bruciata. Paesaggio lunare che confonde e stupisce nel contrasto cromatico tra cielo e terra.

A cura della redazione

e-max.it: your social media marketing partner

cultura 1

L’energia in un corpo esile. La polifonia di una voce sola. Il movimento in uno spazio immobile. E’ Antonio Maria Porretti, performer lirico ed elegante, ossimoro di sé stesso e della sua arte teatrale. Protagonista del melologo “La favola di Amore e Psiche”, tratto dall’omonimo testo di Apuleio andato in scena al Teatro Stabile di Potenza lo scorso 25 ottobre, Porretti ha creato e curato l’inedito allestimento insieme al musicista Pino Lioy che ne ha composto le melodie.

e-max.it: your social media marketing partner

bottega

Scrittura come ludus e come ricerca di significato. Questo è il senso del laboratorio di scrittura, La Bottega dello scrittore, che riapre le sue porte mercoledì 24 ottobre alle 17,00 nella sede del Circolo culturale Gocce d’Autore. Giunto al suo sesto anno di vita, il laboratorio propone un approccio ludico che esalti l’interesse e la motivazione, alimentando la fantasia e la creatività senza impoverire o banalizzare la lettura e la scrittura di un testo. Spiega infatti Luciana Gallo Moles, insegnante del laboratorio, che “giocare da sempre ha significato abituare a progettare, costruire, rispettare regole e, perché no, magari anche  un po’ a pensare.”

E gli artigiani della scrittura, così sono definiti i partecipanti della Bottega dello scrittore, si cimentano nel faticoso lavoro della scrittura condividendo uno spazio comunitario che è una comunità sperimentale di scrittura, nella quale il  tutor guida il processo, coordina il lavoro, senz'altra autorità che l'esperienza. Il laboratorio diventa così spazio fisico e metaforico in cui ciascuno può esprimersi senza velleità e senza frustrazioni, in una libertà governata solo dalle regole del buon scrivere,  ricreando un clima di “bottega” del narrare. Scrivere, afferma la Gallo Moles, è un lavoro da artigiani, e come tale, con un buon apprendistato, lo si può apprendere. Poi sarà il tempo a decretare l’artigiano bravo, il maestro di bottega,  e quello meno bravo, ma tutti  possono avere a  disposizione una cassetta di  attrezzi da poter utilizzare a seconda delle necessità.

Nel laboratorio/bottega a farla da padrone sono i metodi attivi, le strategie cognitive, metacognitive che  trasformano i partecipanti in co-piloti del loro viaggio nel mondo della scrittura, in quanto rimettono in moto motivazioni e interessi che altrimenti rimarrebbero latenti e generano veri e propri bisogni formativi. La Bottega dello scrittore si rivolge a tutti gli amanti delle lettere e della scrittura, che siano alle prime armi o avviati scrittori, purché abbiano voglia di far parte di una comunità che si riunisce per dar voce alla propria passione. Tra le attività della Bottega, oltre agli incontri bisettimanali, si segnalano gli stage con scrittori affermati e gli incontri con gli autori.

Eva Bonitatibus

e-max.it: your social media marketing partner

scrivere 1

Il titolo del libro è la sua stessa chiave di lettura. Esso ci conduce negli ambiti della filosofia orientale secondo cui tutto è passeggero, tutto muta e nulla è eterno. Se la permanenza è un’illusione, l’impermanenza è la transitorietà dei fenomeni. Un concetto che permette di comprendere che l’apertura al cambiamento porta inevitabilmente a vivere felicemente tra le vicissitudini della vita. Un libro che è dunque un invito a celebrare ogni giorno la bellezza della vita.

e-max.it: your social media marketing partner

LOGO B 2 1