Sep 22, 2020 Last Updated 8:53 AM, Jul 20, 2020

La musica classica chiude la rassegna estiva di Gocce d’Autore - Mercoledì 22 luglio alle 18,00

Pubblicato in Eventi
Letto 606 volte

Il pianista Nicola Iannielli chiude la rassegna estiva del Circolo culturale Gocce d’Autore con un concerto di musica classica sul terrazzo del Museo Archeologico nazionale “Dinu Adanesteanu” di Potenza. Mercoledì 22 luglio alle 18,00 il pianista potentino proporrà un repertorio che spazia da Schumann a Liszt a Verdi, eseguendo Fantasia op. 17, appassionato e fantastico, maestoso e con energia, sostenuto. Di Listz-Verdi eseguirà la Danza sacra e duetto finale di Aida, la Parafrasi da Rigoletto, il Salve Maria da Jerusalem e la Parafrasi da Ernani.

 

Il concerto pianistico del M° Iannielli rientrava nella rassegna “La Classica in Salotto. Le dolci note” che il Circolo aveva organizzato nei mesi scorsi e che è stato interrotto a causa del lockdown. Del cartellone dedicato alla musica classica Nicola Iannielli è direttore artistico avendone curato l’allestimento con i nomi e i concerti in programma, cartellone che verrà riproposto in base all’andamento della pandemia e dell’emergenza sanitaria.

L’evento, che segue i quattro appuntamenti dedicati alla letteratura e all’arte, è in collaborazione con il Polo museale della Basilicata. Per partecipare occorre prenotarsi al 3459878520. A causa delle restrizioni anti Covid-19 i posti sono limitati ed occorre prenotarsi entro martedì 21 luglio. L'ingresso è previsto alle ore 17,30, l'inizio del concerto alle 18,00.

Nicola Iannielli, nato a Potenza nel 1972, ha compiuto gli studi privatamente con la Prof.ssa Maria Mosca, sotto la cui guida ha conseguito il Diploma di Pianoforte presso il Conservatorio di Musica de l’Aquila con il massimo dei voti e la lode. Si è poi perfezionato con il M° Joaquin Achucarro presso l’Accademia Chigiana di Siena e con il M° Aquiles Delle Vigne a Roma e a Salisburgo, dove ha preso parte ai concerti dei migliori corsisti tenutisi nella prestigiosa Wiener Saal del Mozarteum. Classificatosi ai primi posti in numerosi concorsi per giovani pianisti (Città del barocco Lecce, A.M.A. Calabria, Ruvo di Puglia, Città di Piacenza) si è esibito con notevole successo in Italia e all’estero per importanti associazioni musicali. Il suo vasto repertorio, che abbraccia tutti i maggiori autori, comprende l’integrale degli Studi Trascendentali di F. Liszt e l’opera completa per Pianoforte solo di M. Ravel. E’ stato ospite, nel luglio 2008, del primo Festival Sviluppo Lirica Italia di Pescara, dove ha eseguito i due Concerti per pianoforte e orchestra di F. Liszt, sotto la direzione del M° Vito Lo Re con l’Orchestra “Clara Schumann” di Livorno e, l’anno seguente, il Terzo Concerto di Serge Rachmaninoff. Il suo amore per il canto e la sua ventennale esperienza lo hanno indirizzato ad una intensa attività di collaboratore di grandi nomi della lirica, quali Maria Dragoni, Bruna Baglioni, William Matteuzzi. Si è inoltre laureato a pieni voti in Lettere Classiche presso l’Università degli Studi della Basilicata, discutendo una tesi in Storia della Musica Moderna e Contemporanea (relatore Dinko Fabris) sulla produzione pianistica del giurista lucano Emanuele Gianturco, del quale ha inciso in prima assoluta l’integrale delle composizioni da camera.

Eva Bonitatibus

Lascia un commento

Assicurati di inserire le (*) informazioni richieste dove indicato

Cercaci su Facebook

Gli ultimi articoli

s l1600