Sep 22, 2020 Last Updated 8:53 AM, Jul 20, 2020

Ornella Sabia debutta nella letteratura con “Lettere da Omsk” - Martedì 7 luglio 2020

Pubblicato in Eventi
Letto 1076 volte

Ornella Sabia debutta nella letteratura con “Lettere da Omsk”

 

Terzo appuntamento della rassegna del Circolo culturale Gocce d’Autore al Museo Archeologico nazionale “Dinu Adamesteanu” di Potenza. Giovedì 9 luglio alle 18,00 sul terrazzo del Museo la giovane scrittrice Ornella Sabia presenta il suo primo romanzo “Lettere da Omsk”.

La protagonista, Annarita Zita, critica letteraria di una casa editrice, si trova recapitare all’improvviso un manoscritto non firmato. Ma le iniziali, Esse Emme, la conducono sulle tracce dell’ipotetico autore che pensa di conoscere. La sua vita grigia e monotona subisce una svolta nel momento in cui decide di partire per Omsk, nella Siberia sud-occidentale. La vicenda si svolge tra nuovi muri che frammentano l’Europa e che impediscono la libera circolazione delle persone. La trama si infittisce man mano che procede la narrazione fino a giungere al culmine con colpi di scena straordinari. L’amore per la letteratura accompagna la protagonista-narratrice lungo il viaggio che la porterà a conoscere sé stessa e le sue vere origini. 

Il romanzo è rientrato nella rosa dei dieci vincitori del torneo letterario Io Scrittore e ha vinto la pubblicazione in formato e-book e cartaceo on demand e la distribuzione nei principali negozi online italiani e internazionali. E’ stato inoltre insignito anche del Premio speciale Ubik per il miglior personaggio femminile. “Ad Annarita, protagonista di Lettere da Omsk, per l’ironia che la contraddistingue, la capacità di ridere di sé e del mondo e l’amore sconfinato per i libri e la letteratura”.

Alla presentazione interverrà, oltre all’autrice, Antonio Califano, esperto di storia. Dialoga con l'autrice la giornalista Eva Bonitatibus. Durante la concersazione letteraria l’artista Pasquale Palese terrà un’estemporanea di pittura.

Eva Bonitatibus

Eva Bonitatibus

Giornalista pubblicista

I libri sono la mia perdizione. Amo ascoltare le storie e amo scriverle. Ma il mio sguardo curioso si rivolge ovunque, purché attinga bellezza e raffinatezza.

La musica è il mio alveo, l’arte la mia prospettiva, la danza il mio riferimento. Inguaribile sognatrice, penso ancora che arriverà un domani…

Lascia un commento

Assicurati di inserire le (*) informazioni richieste dove indicato

Cercaci su Facebook

Gli ultimi articoli

s l1600