Dec 07, 2021 Last Updated 7:57 AM, Dec 1, 2021

Le liriche di D’Ecclesiis a Gocce d’Autore

Pubblicato in Eventi
Letto 361 volte

«La poesia è verità, ogni poeta sincero è nudo». Con queste parole Giampiero D’Ecclesiis chiarisce il senso della sua nuova silloge fresca di stampa dal titolo “La scimmia nuda”, per i tipi EditricErmes. Una raccolta di liriche che afferma a gran voce quanto la poesia sia necessaria per la sua capacità di sublimare emozioni e attimi distillando frammenti di eternità. Una nudità che diventa sinonimo di sincerità, che permette al poeta di esprimersi senza manipolazioni, senza maschere, che mette “a nudo” il pensiero e l’atteggiamento dell’autore. Un percorso che conduce all’autenticità, oltre che al rafforzamento di un’identità che si fa, verso dopo verso, più forte e riconoscibile.

 

La poesia è dunque anch’essa un’arma potente, indispensabile per la sopravvivenza dell’uomo sulla terra. Di questa umanità dolente e di questa terra oltraggiata Giampiero canta il dolore e la sofferenza senza infingimenti. Per lui la parola è verità e il poeta non può macchiarsi della menzogna di cui si è macchiato l’uomo comune. Il poeta è posto su un gradino più alto, una dimensione che gli conferisce l’immortalità e la fatalità.

A rafforzare l’atto poetico di D’Ecclesiis interviene la sua pittura e i suoi disegni. La pubblicazione è infatti corredata dalle immagini dei suoi lavori artistici offrendo al lettore una lettura più profonda dell’autore e delle sue creazioni.     

La presentazione avrà luogo sabato 13 novembre alle 18,30 presso la sede del Circolo culturale Gocce d’Autore. Un pomeriggio all’insegna della musica e della poesia performativa con l’interpretazione di testi e canzoni di Giampiero D’Ecclesiis, musiche e accompagnamento di Tony De Giorgi. Introduce il libro il giornalista Rino Cardone, che ne ha curato la prefazione, presenta Eva Bonitatibus. Una esposizione delle opere artistiche di D’Ecclesiis nella sede del Circolo completeranno l’evento.

Eva Bonitatibus

Eva Bonitatibus

Giornalista pubblicista

I libri sono la mia perdizione. Amo ascoltare le storie e amo scriverle. Ma il mio sguardo curioso si rivolge ovunque, purché attinga bellezza e raffinatezza.

La musica è il mio alveo, l’arte la mia prospettiva, la danza il mio riferimento. Inguaribile sognatrice, penso ancora che arriverà un domani…

Lascia un commento

Assicurati di inserire le (*) informazioni richieste dove indicato

Cercaci su Facebook

Gli ultimi articoli

s l1600