Dec 07, 2021 Last Updated 7:57 AM, Dec 1, 2021

La Biblioterapia chiude la rassegna letteraria “Donne tra le righe”

Pubblicato in Eventi
Letto 807 volte

Sarà interamente dedicato alla biblioterapia l’appuntamento di chiusura della rassegna letteraria “Donne tra le righe” organizzata dal Circolo culturale Gocce d’Autore. Il ricorso alla lettura di libri per la cura di disturbi e terapie innovative è infatti il tema intorno al quale si svilupperà il seminario dal titolo "La Biblioterapia e le sue applicazioni" che si terrà nella mattinata di sabato 24 luglio dalle 10,00 alle 13,00 nella sede del Circolo in via F. Torraca 65. A tenerlo la dottoressa Rosa Mininno, psicoterapeuta e presidente della Scuola Italiana di Biblioterapia, del Libro, della Lettura e delle Arti, S.I.B.I.L.L.A., di Tivoli.

 

Il programma prevede un approfondimento della tematica che va dalla definizione e cenni storici della Biblioterapia, con riferimento ad alcuni studi e ricerche italiane e straniere, alla sua applicazione nell'ambito terapeutico, educativo, formativo e nell'auto-aiuto. La Mininno, che inoltre è ambasciatrice della lettura per il Centro per il Libro e la Lettura, oltre che consigliera del sindaco di Tivoli per la Promozione della lettura, parlerà anche di casi esplicativi nei diversi ambiti e di materiali, metodi e stili di conduzione di un percorso individuale e di un percorso di gruppo di biblioterapia. Il seminario è rivolto a docenti, educatori, bibliotecari, librai, genitori, operatori culturali, psicologi. Al suo termine verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Le iscrizioni sono aperte fino a venerdì 23 luglio contattando la segreteria di Gocce d’Autore.

Nel pomeriggio, alle 18,30, si prosegue al Parco Baden Powell con una conferenza aperta a tutti sul tema “Leggere è il respiro della mente”. L’incontro sarà introdotto da Eva Bonitatibus, presidente del Circolo e curatrice della rassegna. Un cartellone che ha consentito di riprendere la vita culturale nella città capoluogo portando al pubblico autrici di carattere nazionale e dando spazio anche alle scrittici locali. Un dialogo franco e proficuo che ha affrontato tanti temi, anche di attualità, attraverso mirabili pagine di letteratura.

Eva Bonitatibus

Eva Bonitatibus

Giornalista pubblicista

I libri sono la mia perdizione. Amo ascoltare le storie e amo scriverle. Ma il mio sguardo curioso si rivolge ovunque, purché attinga bellezza e raffinatezza.

La musica è il mio alveo, l’arte la mia prospettiva, la danza il mio riferimento. Inguaribile sognatrice, penso ancora che arriverà un domani…

Lascia un commento

Assicurati di inserire le (*) informazioni richieste dove indicato

Cercaci su Facebook

Gli ultimi articoli

s l1600