Dec 07, 2021 Last Updated 7:57 AM, Dec 1, 2021

Tre artisti in mostra al Parco Baden Powell

Pubblicato in Eventi
Letto 848 volte

Secondo week end dedicato all’arte contemporanea. Ad esporre nel verde del Parco Baden Powell a Potenza saranno gli artisti Massimo Chianese, Giuseppe Miglionico e Vittorio Vertone. Dall’iperrealismo al figurativo al rapidismo, circa venti le opere in mostra ad offrire uno scorcio dell’espressione artistica degli esponenti lucani dei tre linguaggi. Chianese, artista aerografo, ritrattista e figurativo iperrealista, combina l’abilità del pittore con una precisione da fotografo e famosa è la sua galleria dedicata a personalità del mondo della cultura e dello spettacolo. Giuseppe Miglionico, artista figurativo, si ispira nella sua produzione al realismo italiano. Illuminante è la sua pittura raffigurante paesaggi innevati o bruciati dal sole e i particolari che sapientemente coglie nella vita quotidiana. Vittorio Vertone è esponente del Rapidismo, una nuova corrente pittorica in cui la rapidità del gesto, del segno, del movimento del colore e delle sue colate si compenetra con la rapidità dell’impatto visivo che si mostra immediatamente allo spettatore, con le profondità ed i giochi prospettici dovuti al “taglio” impercettibile del colore e delle sue “colate trasudate”, con un movimento che copre la massa delle tinte “riciclate”, per poi “scoprire” come nel graffito preistorico, gli strati sotterranei del colore il quale riemerge nella sua vera natura, forte di luce.    

La mostra è curata dall’artista Pasquale Palese nell’ambito delle iniziative organizzate dal Circolo culturale Gocce d’Autore in collaborazione con la Provincia di Potenza, la Cooperativa Venere e il Parco Baden Powell. L’esposizione sarà inaugurata venerdì 9 luglio alle 18,00 e sarà visitabile fino a domenica 11 luglio. Durante le tre giornate gli artisti terranno performance live con estemporanee di pittura.

Eva Bonitatibus

Eva Bonitatibus

Giornalista pubblicista

I libri sono la mia perdizione. Amo ascoltare le storie e amo scriverle. Ma il mio sguardo curioso si rivolge ovunque, purché attinga bellezza e raffinatezza.

La musica è il mio alveo, l’arte la mia prospettiva, la danza il mio riferimento. Inguaribile sognatrice, penso ancora che arriverà un domani…

Lascia un commento

Assicurati di inserire le (*) informazioni richieste dove indicato

Cercaci su Facebook

Gli ultimi articoli

s l1600