Aug 10, 2020 Last Updated 8:53 AM, Jul 20, 2020

Presentazione del libro "Senza filo" di Chiara Albano - Giovedì 2 luglio ore 18:00 In evidenza

Pubblicato in Eventi
Letto 566 volte

“Senza filo” è la prima raccolta di poesie di Chiara Albano, giovane autrice potentina appassionata di lettere e canto, che sarà presentata giovedì 2 luglio alle 18,00 sul terrazzo del Museo Archeologico Nazionale della Basilicata "Dinu Adamesteanu" - Palazzo Loffredo - a Potenza.


 

La silloge raccoglie venti componimenti che descrivono la dimensione intima dell’autrice. Versi che inneggiano alla vita, ai sogni, alle speranze, che esprimono i sentimenti dell’amicizia, della solidarietà, dell’amore. Poesie immediate che invitano a volgere lo sguardo verso l’alto, che raccontano di vite che continuano a pulsare anche dopo la morte, di sorrisi come guida. Versi delicati che sfiorano l’anima e che accarezzano il cuore del lettore.

L'evento, organizzato dal Circolo culturale Gocce d'Autore in collaborazione con la Direzione del Polo museale della Basilicata, vedrà la partecipazione, oltre che dell'autrice, di Donato Verrastro, di Marina Lorusso, di Toni De Giorgi, di Eva Bonitatibus e dell'artista Pasquale Palese.

La pubblicazione, edita da Vitale Edizioni, contiene venti poesie che tracciano un itinerario interiore della poetessa. "Chiara Albano, in una poesia libera e ‘anarchica’ rispetto alle sovrastrutture linguistiche, lascia in queste pagine un filo che orienta alla speranza e che il lettore ha l'opportunità di cogliere per riannodare, in forma del tutto originale, il proprio itinerario esperienziale", scrive Donato Verrastro nella postfazione. Alessandro Bellomarini nella prefazione mette invece in evidenza le parole chiave della raccolta “valore e crescita” riferite alla giovane poetessa che ha già ricevuto riconoscimenti per la sua poetica.

Eva Bonitatibus

Eva Bonitatibus

Giornalista pubblicista

I libri sono la mia perdizione. Amo ascoltare le storie e amo scriverle. Ma il mio sguardo curioso si rivolge ovunque, purché attinga bellezza e raffinatezza.

La musica è il mio alveo, l’arte la mia prospettiva, la danza il mio riferimento. Inguaribile sognatrice, penso ancora che arriverà un domani…

Lascia un commento

Assicurati di inserire le (*) informazioni richieste dove indicato

Cercaci su Facebook

Gli ultimi articoli

s l1600