Jul 02, 2020 Last Updated 3:28 PM, Jun 30, 2020

Un secolo di jazz raccontato nel libro di Tramice a Gocce d’Autore - Giovedì 27 febbraio 2020

Pubblicato in Eventi
Letto 438 volte

Locandina libro Tramice

La passione del jazz e la curiosità per la sua storia sono le motivazioni che hanno indotto Gianfranco Tramice a scrivere il libro “Un secolo di jazz fra storia, musiche e storie” edito da Fausto Lupetti editore. Una pubblicazione che assume la forma di un racconto e che si snoda lungo le vie del jazz, partendo dal blues dei neri d’Africa sbarcati a New Orleans per giungere a Dixieland dove nacque il jazz tra minstrels e ragtime.

L’autore compie un viaggio non solo nella storia del genere musicale ma anche nella geografia che ha assistito al suo dilagare approdando anche nel vecchio continente e mettendo radici nel Belpaese. Al jazz in Italia Tramice dedica più di un capitolo soffermandosi a indagare le sue radici e a tracciare un elenco dei grandi musicisti tra “longevi, maturi e giovani” tra cui figura il potentino Emanuele Basentini, jazzista a New York.

Il libro verrà presentato sabato 29 febbraio alle 18,30 nella sede del Circolo culturale Gocce d’Autore a Potenza. Con l’autore dialogheranno Gaetano Cappelli, direttore artistico di Letti di sera, Giuseppe Romaniello, direttore generale Unibas, Eva Bonitatibus, giornalista. In compagnia del suo amato sax, Tramice cercherà di spiegare come il jazz non sia musica per pochi eletti, ma un genere “che trascina e sorprende”. Non è un caso infatti che abbia scelto la sede di vico F.lli Marone 12, luogo che da anni ospita i migliori jazzisti internazionali nell’ambito di una rassegna che nulla ha a che invidiare ai più affermati jazz club d’Italia.

Eva Bonitatibus   

Eva Bonitatibus

Giornalista pubblicista

I libri sono la mia perdizione. Amo ascoltare le storie e amo scriverle. Ma il mio sguardo curioso si rivolge ovunque, purché attinga bellezza e raffinatezza.

La musica è il mio alveo, l’arte la mia prospettiva, la danza il mio riferimento. Inguaribile sognatrice, penso ancora che arriverà un domani…

Lascia un commento

Assicurati di inserire le (*) informazioni richieste dove indicato

Cercaci su Facebook

Gli ultimi articoli

s l1600