logo2017

Commenta gli Articoli di Gocce!!!

Finalmente puoi commentare gli articoli di Goccedautore.it. Devi semplicemnte registrarti !!!

 
Lunedì, 03 Luglio 2017 11:08

Le voci e i silenzi della memoria

Scritto da 

ascoltare 1

Spazi asfaltati di nostalgie.

Ricordi di tenebra.

Solitudini ritagliate.

Spostati gli ostacoli.

Cuori statici.

I ritorni lenti dei ritmi.

Fiume inesorabile di tempi.

Archivio di petali di rose.

Spiagge d’infanzia.

Rigogliose onde di vesti chiare.

Arrese consuetudini.

Desideri spenti.

Scintille notturne.

Voli di stelle.

Virginia Cortese

 
 

   

Testo dal web:

Volevo stare un po’ da sola

per pensare e tu lo sai

e ho sentito nel silenzio

una voce dentro me

e tornan vive troppe cose

che credevo morte ormai

e chi ho tanto amato

dal mare del silenzio

ritorna come un'onda nei miei occhi

e quello che mi manca

nel mare del silenzio

mi manca sai, molto di più.

Ci sono cose in un silenzio

che non m'aspettavo mai,

vorrei una voce

e improvvisamente

ti accorgi che il silenzio

ha il volto delle cose che hai perduto

e io ti sento amore,

ti sento nel mio cuore

stai riprendendo il posto che

tu non avevi perso mai,

che non avevi perso mai,

che non avevi perso mai.

E quello che mi manca

nel mare del silenzio

mi manca sai,

molto di più,

ci sono cose in un silenzio

che non m'aspettavo mai,

vorrei una voce

e improvvisamente

ti accorgi che il silenzio

ha il volto delle cose che hai perduto

e io ti sento amore,

ti sento nel mio cuore

stai riprendendo il posto che

tu non avevi perso mai

non avevi perso mai

non avevi perso mai.

 

 

e-max.it: your social media marketing partner
Letto 76 volte
Virginia Cortese

Giornalista pubblicista

Appassionata e onnivora lettrice

Considero i libri come finestre sulla vita, da aprire costantemente per imparare come comportarsi sulle strade del mondo.

I miei libri guida sono La Nausea di Sartre, Amore Liquido di Bauman e Il Libro del riso e dell’oblio di Kundera.

Mi piace contemplare e vivere il Bello, perché sono convinta che sia davvero l’antidoto al male. Adoro l’arte, la corrente espressionistica è senza dubbio quella che mi rappresenta in modo totale, il mio quadro del cuore è Notte Stellata sul Rodano di Van Gogh.

Una visione romantica e di prospettiva sulle cose non può esulare dal ri-conoscersi in un’opera lirica, la mia è La Bohème di Puccini.

Devi effettuare il login per inviare commenti

LOGO B 2 1

Iscriviti alla Newsletter di Gocce D'Autore